CO.GE.D., una sconfitta che brucia

Avanti nel quarto set e 2-1 nel punteggio, le teatine falliscono tre match points e alla fine perdono 3-2 a Mesagne (25-20, 22-25, 19-25, 28-26, 15-5). Alceo Esposito: “Un vero peccato. La partita per noi è finita nel quarto set”.

Alla vigilia, strappare un punto sul campo dell’ex capolista, l’indemoniata Divella Mesagne sempre sostenuta dal calore del suo numeroso pubblico, sarebbe forse stato accolto come un buon risultato, che quantomeno avrebbe spinto a vedere il bicchiere mezzo pieno. Ma non così, non nel modo in cui la CO.GE.D. ha perso una partita che, ad un certo punto, sembrava davvero avere in pugno. Dopo aver giocato un brutto primo set, soprattutto in ricezione, le neroverdi avevano infatti giocato alla grande nel secondo e ancor di più nel terzo set, vinto nettamente 25-19 dopo aver recuperato da un 1-5 iniziale. Di rimonta anche la quarta frazione, con la Teatina capace di portarsi avanti 21-18 e di costruirsi ben tre match points, tutti però sprecati: attacco fuori sul 24-23 e due battute lunghe sul 25-24 e sul 26-25. Perso alla fine il quarto set 28-26, il tie-break di fatto non si è giocato, come dimostra il fatto che la CO.GE.D. solo a fatica è riuscita a segnare 5 punti. Sono purtroppo tornati gli errori nei momenti decisivi della gara, le battute sbagliate, e soprattutto una mancanza di cattiveria, di personalità e di lucidità quando si è trattato di strappare l’intera posta in palio. Non sono bastate cinque giocatrici in doppia cifra, 14 punti a muro e un’altra buona prova in ricezione (dopo il pessimo inizio). La CO.GE.D. sale così a quota 16 punti e aspetta sabato prossimo, per l’ultima gara del girone d’andata, il temibile Sant’Elia.

Davvero un peccato perdere così – ha commentato a fine gara Alceo Esposito – perché avevamo la partita in pugno nel quarto set. Le nostre avversarie erano in evidente difficoltà, facevano fatica a farci punto e anche il loro pubblico ad un certo momento sembrava scoraggiato. E invece li abbiamo fatti rientrare tutti in partita, commettendo errori evitabili. Non so se sono tremate le gambe, o se si è scelto di prendersi un rischio eccessivo, ma sarebbe bastato battere in campo, rimandare la palla dall’altro lato e lasciare ad un avversario con le spalle al muro il compito di farci punto. È chiaro che poi, avendo perso in quel modo il set, riprendersi psicologicamente nel tie-break non era semplice, anche se pure lì avremmo dovuto almeno giocarcela, invece di arrenderci senza combattere. Prendiamo un punto che muove la classifica, ma fa rabbia perché potevano essere tre”.

Divella Mesagne – CO.GE.D. Pallavolo Teatina 3-2 (25-20, 22-25, 19-25, 28-26, 15-5)

Divella Mesagne: Labate (C) 8, Abbracciavento n.e., Iacca 14, Demilito, Rosato n.e., Ricchiuti 5, Mazzotta 16, Liguori 3, Culiani 19, Lapenna n.e., Cristofaro 13, Fiorini n.e., Zurlo (L), Prete n.e.. All.: Simone Giunta.

CO.GE.D. Pallavolo Teatina: Mazzarini (L), Michetti (L) n.e., Palmieri n.e., Kus 10, Negroni 1, Di Tonto, Matrullo 12, Capone, Ragone 15, Lupidi 26, Perna (C) 16. All.: Alceo Esposito.

Classifica

Pos Squadra Punti
1. LP PHARM NAPOLI 73
2. ASSITEC 2000 S.ELIA FR 64
3. PVG BARI 56
4. APPIAPROJECT MESAGNE BR 51
5. DAMIANO SPINA VOLLEY ORIA BR 43

Prossime partite

Al fine di fornire la migliore esperienza online questo sito utilizza i cookies.
Utilizzando il nostro sito, l'utente accetta il nostro utilizzo da parte dei cookie.