Ultimo derby: Teatina-Orsogna

Al PalaTricalle (fischio d’inizio domani, ore 18), le neroverdi cercano la seconda vittoria consecutiva per tenere lontana la zona rossa. Nunzia Ragone: “A Castellammare è stata la paura a farci svoltare. Contro Orsogna sarà una partita dura, come sempre”.

Dopo la sconfitta nella gara interna contro l’Antoniana Pescara, la classifica e la situazione generale della CO.GE.D. si erano fatte plumbee. A Castellammare, però, c’è stata la reazione: forse più di cuore e di carattere, che non di tecnica e nel gioco, ma c’è stata. Quattro partite sono rimaste, e la CO.GE.D. ha il dovere di provare a vincerle tutte per difendere quel vantaggio di due punti sulla zona rossa tanto faticosamente riconquistato. La sfida contro Orsogna, però, si prospetta difficilissima. Sarebbe stata comunque una partita vera, per la rivalità esistente tra le due società e perché è sempre un derby. Ma lo sarà ancora di più guardando la classifica. Le orsognesi, allenate da un paio di settimane a questa parte dal tecnico dell’Impavida Ortona Nunzio Lanci, sono reduci da una serie di risultati negativi ed ora hanno solo quattro punti di vantaggio sulle teatine: il loro obiettivo sarà quindi di vincere per ottenere il definitivo pass per la salvezza e non rischiare di essere coinvolte nella lotta per non retrocedere. Nella gara d’andata, Orsogna vinse al tie-break, dopo una grande rimonta neroverde nel terzo e nel quarto set. Sarà ancora una volta una battaglia, ma Nunzia Ragone si augura che stavolta l’esito sia diverso:

A Castellammare credo sia stata la paura a farci svoltare. Sapevamo sin dall’inizio che era una partita decisiva e che non potevamo perderla, ma proprio per questo nel primo set avevamo tanta tensione addosso e siamo andate sotto. A quel punto, ci siamo rese conto che se non reagivamo poteva davvero essere la nostra fine (in senso sportivo) e che dovevamo assolutamente svoltare. La paura di perdere, e quindi di retrocedere, ci ha fatto tirare fuori qualcosa in più, e infatti negli altri tre set forse non abbiamo giocato benissimo, ma abbiamo lottato. Su tutti i palloni. E alla fine è andata bene. Sono rimasta contenta della mia prova, non solo per i punti [15] ma anche per i muri e per le battute (non ne ho sbagliata nemmeno una!). Questo campionato non era iniziato bene per me, temevo di non poter più crescere, di essere ormai arrivata al massimo livello possibile per me come giocatrice. E invece nelle ultime settimane sono riuscita a fare un passo in più, a migliorare, e questo dà già un altro significato a tutta la mia stagione. Certo, la delusione resta: speravo quest’anno di poter lottare, per la prima volta nella mia carriera, per posizioni di alta classifica, ma le cose sono andate diversamente. Contro Orsogna sarà una partita dura, come sempre. Nel mio stesso ruolo, loro hanno forse le due migliori giocatrici, ovvero Mancini e Di Gregorio, e ricordo che nella gara d’andata furono entrambe bravissime. Io e Iza Kus, però, non partiamo battute, anzi: penso che anche noi siamo un’ottima coppia di centrali. E comunque servirà il contributo di tutte noi, al di là dei ruoli, perché vincere domani sarebbe un passo fondamentale verso la salvezza."

Classifica

Pos Squadra Punti
1. LP PHARM NAPOLI 73
2. ASSITEC 2000 S.ELIA FR 64
3. PVG BARI 56
4. APPIAPROJECT MESAGNE BR 51
5. DAMIANO SPINA VOLLEY ORIA BR 43

Prossime partite

Al fine di fornire la migliore esperienza online questo sito utilizza i cookies.
Utilizzando il nostro sito, l'utente accetta il nostro utilizzo da parte dei cookie.