Una CO.GE.D. suicida consegna i tre punti a PVG

Primi due set a lungo condotti nel punteggio, con le palle della vittoria a disposizione e alla fine persi ai vantaggi, terzo set non giocato dalle neroverdi: PVG vince 3-0 al PalaTricalle (26-28, 25-27, 11-25). Alceo Esposito: “Soliti limiti tecnici, oltre che caratteriali. Purtroppo, siamo questi”.

Contro la terza forza del campionato, la CO.GE.D. se la gioca alla pari per due set, mostra a tratti un’ottima pallavolo, ma alla fine torna a casa con zero punti. Come già accaduto altre volte in questa stagione, le neroverdi si perdono nei momenti decisivi, quando occorre mettere a terra il pallone per portare a casa il set. Nella prima frazione, dopo aver a lungo condotto, le teatine hanno spedito fuori e a rete due battute consecutive, rispettivamente sul 24-23 e sul 25-24, perdendo alla fine 26-28; nella seconda, un muro e un attacco fuori, sul 24-23 e sul 25-24, hanno consegnato il set alle pugliesi (25-27). Nella terza frazione, le neroverdi non sono in pratica scese in campo, arrendendosi senza lottare fino all’11-25. Lupidi segna 17 punti (ma su 48 attacchi), Perna 10, Matrullo 8 (su 27 attacchi). Non basta la solita buona prestazione in ricezione, dove stavolta primeggia Perna (79% positiva, 57% perfetta).

“Purtroppo un film già visto – ha commentato a fine gara Alceo Esposito –. Come già accaduto a Mesagne, abbiamo buttato una partita che potevamo vincere, mostrandoci ancora una volta incapaci di segnare i punti decisivi. Poi, come nel quinto set di Mesagne, abbiamo totalmente mollato nel terzo set, perso malamente a 11, senza la benché minima reazione. Si confermano i nostri limiti, che sono certamente caratteriali, ma anche tecnici, se non riesci a concludere giocate semplici e a fare punti che sono tutt’altro che impossibili. Mi dispiace, ma siamo questi, e la nostra classifica e il campionato che stiamo facendo lo rispecchiano perfettamente. A parole diciamo sempre di essere migliori e di non meritare la nostra posizione, ma la realtà dei fatti, a due mesi dalla fine del campionato, ormai dice altro”.  

“Abbiamo fatto un inspiegabile harakiri – ha aggiunto il presidente, Simon Brunn –. Abbiamo a lungo condotto e giocato alla grande contro la terza forza del campionato, che di certo non ci aveva surclassato prima del terzo set. Ci siamo persi sul più bello, in maniera inspiegabile e vergognosa. In questa società si fanno tanti sacrifici: durante la settimana, per far funzionare tutto o per fare dei semplici scout, e poi il giorno della partita, in cui abbiamo lavorato dalle 9 di stamattina per pulire un palazzetto ancora pieno di terra rossa dopo la Fed Cup di tennis. Di fronte a tutto questo, vorrei vedere in campo un altro atteggiamento e un’altra rabbia. Oltre al fatto che molte delle indicazioni tecniche e tattiche che diamo prima e durante la partita vengono spesso disattese. Questa sera c’è davvero grande amarezza in tutti noi”.

CO.GE.D. Pallavolo Teatina – Pharma Volley Giuliani Bari 0-3 (26-28, 25-27, 11-25)

CO.GE.D. Pallavolo Teatina: Mazzarini (L), Michetti (L) n.e., Palmieri n.e., Kus 4, Negroni, Di Tonto, Matrullo 8, Capone, Ragone 6, Lupidi 17, Perna (C) 10. All.: Alceo Esposito.

Pharma Volley Giuliani Bari: Liguori 9, Binetti (C) n.e., Romanazzi n.e., Cariello 12, Piemontese 5, Labianca 14, Lattanzio 10, Alfieri 2, Nuovo n.e., Cillo n.e., Minervini (L), Marasco. All.: Marcello Sarcinella.

Classifica

Pos Squadra Punti
1. VOLL.VIRTUS ORSOGNA CH 9
2. COGED TEATINA CHIETI 9
3. PGS SAN PAOLO CAGLIARI 9
4. MODO VOLLEY RM 7
5. MASSIMI ECOSOLUZ.LAD.RM 6

Prossime partite

Al fine di fornire la migliore esperienza online questo sito utilizza i cookies.
Utilizzando il nostro sito, l'utente accetta il nostro utilizzo da parte dei cookie.