Una CO.GE.D. suicida consegna i tre punti a PVG

Primi due set a lungo condotti nel punteggio, con le palle della vittoria a disposizione e alla fine persi ai vantaggi, terzo set non giocato dalle neroverdi: PVG vince 3-0 al PalaTricalle (26-28, 25-27, 11-25). Alceo Esposito: “Soliti limiti tecnici, oltre che caratteriali. Purtroppo, siamo questi”.

Contro la terza forza del campionato, la CO.GE.D. se la gioca alla pari per due set, mostra a tratti un’ottima pallavolo, ma alla fine torna a casa con zero punti. Come già accaduto altre volte in questa stagione, le neroverdi si perdono nei momenti decisivi, quando occorre mettere a terra il pallone per portare a casa il set. Nella prima frazione, dopo aver a lungo condotto, le teatine hanno spedito fuori e a rete due battute consecutive, rispettivamente sul 24-23 e sul 25-24, perdendo alla fine 26-28; nella seconda, un muro e un attacco fuori, sul 24-23 e sul 25-24, hanno consegnato il set alle pugliesi (25-27). Nella terza frazione, le neroverdi non sono in pratica scese in campo, arrendendosi senza lottare fino all’11-25. Lupidi segna 17 punti (ma su 48 attacchi), Perna 10, Matrullo 8 (su 27 attacchi). Non basta la solita buona prestazione in ricezione, dove stavolta primeggia Perna (79% positiva, 57% perfetta).

“Purtroppo un film già visto – ha commentato a fine gara Alceo Esposito –. Come già accaduto a Mesagne, abbiamo buttato una partita che potevamo vincere, mostrandoci ancora una volta incapaci di segnare i punti decisivi. Poi, come nel quinto set di Mesagne, abbiamo totalmente mollato nel terzo set, perso malamente a 11, senza la benché minima reazione. Si confermano i nostri limiti, che sono certamente caratteriali, ma anche tecnici, se non riesci a concludere giocate semplici e a fare punti che sono tutt’altro che impossibili. Mi dispiace, ma siamo questi, e la nostra classifica e il campionato che stiamo facendo lo rispecchiano perfettamente. A parole diciamo sempre di essere migliori e di non meritare la nostra posizione, ma la realtà dei fatti, a due mesi dalla fine del campionato, ormai dice altro”.  

“Abbiamo fatto un inspiegabile harakiri – ha aggiunto il presidente, Simon Brunn –. Abbiamo a lungo condotto e giocato alla grande contro la terza forza del campionato, che di certo non ci aveva surclassato prima del terzo set. Ci siamo persi sul più bello, in maniera inspiegabile e vergognosa. In questa società si fanno tanti sacrifici: durante la settimana, per far funzionare tutto o per fare dei semplici scout, e poi il giorno della partita, in cui abbiamo lavorato dalle 9 di stamattina per pulire un palazzetto ancora pieno di terra rossa dopo la Fed Cup di tennis. Di fronte a tutto questo, vorrei vedere in campo un altro atteggiamento e un’altra rabbia. Oltre al fatto che molte delle indicazioni tecniche e tattiche che diamo prima e durante la partita vengono spesso disattese. Questa sera c’è davvero grande amarezza in tutti noi”.

CO.GE.D. Pallavolo Teatina – Pharma Volley Giuliani Bari 0-3 (26-28, 25-27, 11-25)

CO.GE.D. Pallavolo Teatina: Mazzarini (L), Michetti (L) n.e., Palmieri n.e., Kus 4, Negroni, Di Tonto, Matrullo 8, Capone, Ragone 6, Lupidi 17, Perna (C) 10. All.: Alceo Esposito.

Pharma Volley Giuliani Bari: Liguori 9, Binetti (C) n.e., Romanazzi n.e., Cariello 12, Piemontese 5, Labianca 14, Lattanzio 10, Alfieri 2, Nuovo n.e., Cillo n.e., Minervini (L), Marasco. All.: Marcello Sarcinella.

Classifica

Pos Squadra Punti
1. LP PHARM NAPOLI 73
2. ASSITEC 2000 S.ELIA FR 64
3. PVG BARI 56
4. APPIAPROJECT MESAGNE BR 51
5. DAMIANO SPINA VOLLEY ORIA BR 43

Prossime partite

Al fine di fornire la migliore esperienza online questo sito utilizza i cookies.
Utilizzando il nostro sito, l'utente accetta il nostro utilizzo da parte dei cookie.